Banchetto nuziale? Al ristorante costa meno!

Per il mio banchetto nuziale ho preferito il ristorante alla location tradizionale: è d’effetto, meno dispersivo e costa meno!

La scelta della location per il matrimonio è veramente importante per ridurre il costo del banchetto nuziale senza perdere in qualità e bellezza. Quella del banchetto nuziale è infatti la voce più onerosa di tutto il bilancio preventivo del matrimonio, pertanto, questa location non va proprio bene se si vuole risparmiare sul banchetto nuziale!

banchetto nuziale

Così, dopo aver scelto la wedding destination ideale, ci siamo messi alla ricerca della location adatta al nostro tipo di matrimonio e alle nostre tasche. Abbiamo quindi scartato quei luoghi dove di consuetudine si realizzano eventi di questo tipo, preferendovi un ambiente più spartano, intimo e chiaramente sul mare… la nostra scenografia ideale.

Come location per il ricevimento di matrimonio economico ho scelto quindi un piccolo ristorante sul mare ricavato in un bagno. Uno di quelli dove ho passato la mia adolescenza con le mie compagne di scuola.

banchetto nuziale sul mare

Tre erano le proposte su cui avevamo messo gli occhi, orientandoci in base alla qualità della cucina, agli spazi e all’arredamento e, su questi, devo dire che il bagno che ho scelto – che poi, guarda caso, il nome indica la fortuna di fare scoperte felici per puro caso e anche il trovare una cosa non cercata e imprevista mentre se ne stava cercando un’altra -, nonostante fosse piuttosto malmesso (siamo andati a vederlo in bassa stagione) ci ha rapito subito il cuore.

Sarà stato il colore degli esterni e degli interni, in accordo con la palette scelta per il wedding design del nostro matrimonio; sarà stato il bellissimo gazebo adatto ad ospitare l’aperitivo, il photo booth, la torta e la confettata; sarà stata la vicinanza al porto e quindi alla Sala Consiliare dove abbiamo scelto di celebrato il rito civile e che ci ha permesso di non noleggiare l’auto, ma di raggiungere il banchetto nuziale a piedi insieme ai nostri ospiti, soffermandoci qua e la sul porto a farci due foto…

banchetto nuziale sul mare

Saranno stati gli arredi (già) in stile vintage o sarà stato il fatto che avesse anche tutto il necessario per accogliere la band orchestrale, sarà… ci è sembrata la cornice perfetta sotto ogni punto di vista, avendone colto da subito il grande potenziale intrinseco.

Non ci restava quindi che parlare con il gestore e capire se fosse ben predisposto (anche economicamente) a svolgere un evento di questo tipo nel suo ristorante sul mare. Dopo l’assenso del ristoratore, ho portato Angela, la mia wedding designer, a fare un sopralluogo per decidere insieme gli allestimenti più adatti… ed eccoci a questo momento fantozziano che chiaramente ti ho documentato con un video 😉

Successivamente a questo momento (siamo ancora bel lontani dall’avere una data precisa), io e lo sposo abbiamo passato un fine settimana a San Vincenzo (LI) con la scusa di fare la prova menù. Il menù un altro aspetto da curare con attenzione per risparmiare sul banchetto nuziale: a questo post puoi leggere quali sono state le mie scelte in base al numero e alle pietanze e tante altre cose utili per scegliere il menù del banchetto nuziale più adatto alle tue finanze.


BANCHETTO NUZIALE IL GIORNO DEL MIO MATRIMONIO

Siamo arrivati al giorno del nostro Matrimonio e la location manco sembra più la stessa che avevamo visitato in quel giorno ventoso d’autunno! Angela e Donella di Daisy & co. hanno completamente trasformato il locale, rendendolo un luogo unico nel suo genere e bellissimo,

preparazione banchetto nuziale sul mareallestimento banchetto nuziale sul marebanchetto nuziale marinoallestimento ristorante sul mare per banchetto nuzialeaddobbandolo con grande cura secondo le mie richieste di ricreare non solo uno stile che si ispirasse agli anni ’30, ma anche un ambiente familiare vicino al ricordo che avevo di casa di mia nonna e, nello stesso tempo, anche in un posto elegante adatto ad un matrimonio.banchetto nuzialePer il nostro banchetto nuziale avevamo inoltre tutta la spiaggia a nostra completa disposizione essendo ancora bassa stagione, e un orario, quello del nostro arrivo, in cui normalmente i pochi bagnanti che ci sono in giugno si ritirano e vanno a prepararsi per la cena.spiaggia di San Vincenzo, Livornobanchetto nuziale in un ristorante sul marebanchetto nuziale in un ristorante sul marebanchetto nuziale in un ristorante sul marebanchetto nuziale in un ristorante sul marebanchetto nuziale in un ristorante sul mareLa luce che filtrava a quell’ora dalle finestre era fantastica (come ci spiegano i fotografi a questo post) e  il piccolo spazio dove erano disposti i tavoli consentiva agli ospiti di interagire tra loro senza costringere gli sposi a dover percorrere km come invece succede nei matrimoni con un gran numero di invitati o in quelli organizzati nelle ville, luoghi che spesso hanno le sale piccole e adiacenti.

banchetto nuzialebanchetto nuzialebanchetto nuziale sulla spiaggiabanchetto nuziale vintage sulla spiaggia banchetto nuziale vintage sulla spiaggia

E chiaramente il momento più bello e atteso della giornata è arrivato permettendoci alcuni scatti davvero romantici!
tramonto sul marematrimonio sul marebanchetto nuziale vintage sulla spiaggia

Sulla sera il gazebo che ospitava nel pomeriggio il buffet, si è trasformato in una piccola sala da ballo con confettata annessa 😉
banchetto nuziale vintage sulla spiaggia banchetto nuziale ristorante sul mare

Infine, la spiaggia vuota da persone e ostacoli, ha permesso il lancio delle lanterne volanto senza rischi.

lancio delle lanterne sul mare

Non puoi capire la bellezza di questo momento, vederle volare in alto verso un cielo terso di stelle è stato  un momento davvero magico.

A questo punto vuoi sapere quanto abbiamo speso? Trovi i costi a questo post>

Rimani sul blog, c'è ancora tanto da leggere su questo tema ;)

Rebecca Riparbelli

About Rebecca Riparbelli

Blogger e sposa toscana amante dei matrimoni e di tutte le forme d'arte. Quella del risparmio l'ho appresa dalla mitica nonna Solidea, classe 1908. Adoro il vintage, perché sono una nostalgica dei bei tempi andati, ovvero quelli dove l'eleganza, la galanteria e l'educazione erano ancora un "must".

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...