Quanto costa un matrimonio? Io ho speso meno di € 5000

wedding budget: quanto costa un matrimonio economico

Quanto costa un matrimonio? Per darti un’indicazione posso solo dirti che in Italia il costo medio di un matrimonio (calcolato su 100 invitati) varia (anche da regione e regione) da un minimo di circa 20.000 euro a un massimo di 80.000 euro… ma io ho speso meno di € 5.000 nel secondo, e meno di € 3.000 nel primo.

Il costo del matrimonio è infatti strettamente legato al numero degli invitati, alla qualità delle voci di spesa e alle scelte accessorie.

Quindi credo di non sbagliare quando affermo che un matrimonio si possa dire economico se il suo costo (calcolato sempre su 100 invitati) si aggira al di sotto dei 20.000 euro. Non è ancora chiaro infatti come sia un matrimonio economico, misero, senza qualità o tutto a 1 euro? Non necessariamente! Ecco perché ho deciso di rivelarti quanto è costato il mio!

Ma prima, se ancora non mi conosci, sarà meglio che mi presenti: sul web sono meglio conosciuta come la sposa oculata, e il mio è stato proprio un matrimonio al risparmio.

Quanto costa un matrimonio economico

Oltre che economico, il mio matrimonio è stato anche vintage e molto social. Social grazie a questo blog, a cui oramai lavoro proficuamente da 3 anni mettendo in pratica tutte le mie competenze, le stesse che mi hanno permesso di godere di una certa popolarità.

Così ho deciso di sfruttare questa popolarità faticosamente conquistata con il duro lavoro per risparmiare sul mio matrimonio, come? Utilizzando la formula del matrimonio sponsorizzato!

Ebbene, questa avventura si è conclusa con successo il 6 giungo 2015 e adesso voglio fare con te il punto della situazione o meglio, il “conto della serva”. Questo è quindi il post conclusivo di un racconto durato 2 anni, ovvero il tempo che ho dedicato all’organizzazione delle mie nozze e che ho accuratamente raccontato su questo blog, voce per voce, motivandone le scelte.

Quanto costa un matrimonio quindi? Non esiste una regola, perché dipende dal budget che si ha a disposizione, dalle priorità e dalle esigenze che non sono per tutti uguali. Per farmi capire meglio: nel precedente matrimonio (sì sono già stata sposata) mi sono truccata da sola, strategia perfetta se sei giovane, ma a 40 anni non si ha più la pelle di un tempo e così, a questo, ho scelto (visto che sapevo che avrei risparmiato tanto) di ingaggiare una makeup artist professionista, che costa molto.

Vediamo allora quanto ho speso io e quali sono state le mie scelte stilistiche e non:

IL MIO MATRIMONIO

Nel mio matrimonio ho eliminato tutto ciò che ritenevo e ritengo superfluo (come, ad esempio, il numero degli invitati) a favore della qualità made in Italy, dell’eleganza e del design, che entrambi caratterizzano la personalità mia e di Stefano, mio marito.

Essendo poi, le nostre, delle seconde nozze economiche, volevamo una cerimonia di matrimonio intima ma estremamente romantica e unica nel suo genere, con lo scopo, perché no, di fornire qualche spunto riflessivo a spose e aziende italiane.

C’è anche da dire che è stato un matrimonio a tema e a distanza (noi abitiamo in Veneto) perché celebrato nel mio paese di origine, in Toscana. Questo significa aggiungere alle spese di base anche le trasferte (degli sposi e dei nostri fornitori), oltre allo spostamento importante dei familiari e degli amici, tutte a carico nostro.

Quindi non mi viene da dichiarare apertamente che il mio è stato un matrimonio economico (auto d’epoca a parte, non mi sono fatta mancare niente) è solo che, grazie alla sponsorizzazione, sono riuscita a spendere davvero poco, dando anche degli spunti alle spose per risparmiare, almeno lo spero.

Ed è questo il vero motivo per cui ho chiamato questo blog sposiamoci risparmiando, che non vuole quindi promuovere il matrimonio low cost a tutti i costi (sinonimo di qualcosa di cheap) ma il matrimonio dei propri sogni a misura di portafogli, il vostro però.

E’ doveroso quindi fare una premessa prima di proseguire con la lettura di questo mio post: se vuoi realizzare un matrimonio economico, scegli solo fornitori in loco (per non pagare le trasferte e eventuali hotel) e la sala, o la chiesa, nel paese dove risiedete entrambi (per non pagare i costi di noleggio e pulizia).

Inoltre, fai attenzione: tieni presente che un matrimonio a tema, specialmente se complesso come il mio, richiede sicuramente un impegno maggiore e dei compromessi, ma questo argomento magari lo approfondisco in un altro post 😉

Veniamo ora al dunque, al motivo per cui sei arrivata qui e stai leggendo questo articolo, ovvero: quanto costa un matrimonio? Questo è quanto ho speso io:

QUANTO E’ COSTATO IL MIO MATRIMONIO CON LO SPONSOR? NEMMENO € 5.000 (25 invitati + i fornitori)

foto costa un matrimonio sulla spiaggia

Ecco quanto ho realmente pagato (senza l’album e il viaggio di nozze) il mio matrimonio grazie alla sponsorizzazione, tenendo conto che:

  • il ricevimento è stato offerto da mio padre
  • e che è stato un matrimonio a tema anni ’30 (che impone scelte obbligate, come l’acconciatura, alcune delle quali non si riesce a risparmiare più di tanto), sul mare, in Toscana a giugno, con pernottamento con + buffet di benvenuto per tutti gli ospiti (che per l’80% non sono toscani) compresi i fornitori, trasferte (i fornitori arrivano da Pistoia, dall’Emilia Romagna e dal Veneto), abiti sartoriali e abito da sposa in pizzo (no poliestere), menù completo a base di pesce freschissimo e band di 5 elementi.
Totale costo del mio matrimonio? € 15.542, 28 €  con lo sponsor € 4.373, 68 (72% DI RISPARMIO)

E’ chiaro che se non avessi avuto gli sponsor (uno dei tanti consigli per risparmiare sul matrimonio che trovi sul mio blog) le scelte sarebbero state altre! Comunque, se vuoi realizzare un matrimonio come il mio senza sponsor, apri il link sotto e verrai a conoscenza così di tutti i costi, voce per voce.

QUANTO COSTA IL WEDDING DESIGN


QUANTO COSTANO GLI ABITI PER IL MATRIMONIO

  • Consulenza stilistica con bozzetti per l’abito e gli accessori della sposa, ricerca del tessuto, supporto in sartoria dal taglio del prototipo alla confezione finale: euro 1.000,00.
  • Tessuti: euro 450,00.
  • Sartoria:  euro 1.000,000.

Totale costo abito sposa: € 2.450,00  (tutto sponsorizzato Daisy & co.)*

Il prezzo varia in base al tipo di abito, quello riportato e quantificato specificatamente al mio vestito da sposa e non è uguale per tutte le spose e per tutti gli outfit, ma direttamente proporzionale all’impegno che ha richiesto la sua creazione.

*Nota bene: il disegno dei bijoux, le scarpe e il giacchetto, sono inseriti nella costo della consulenza iniziale, i costi messi qui sopra sono solo per la lavorazione  e i materiali usati.


QUANTO COSTANO GLI ALLESTIMENTI DI MATRIMONIO

  • Progetto della scenografia dell’evento per la sala comunale e per la location sul mare, con disegni, sopralluoghi e ricerca dei materiali adatti:  euro 650,00. (sponsorizzato Daisy & co.)
  • Intervento di Donange Bijoux con i materiali per gli allestimenti (compresi quelli realizzati apposta, tipo il tableau mariage e il guestbook), trasferta , lavorazione dell’intera giornata del matrimonio di due persone per gli allestimenti dei tavoli, la gestione dei fiori e la realizzazione del bouquet, sia per la location che per la sala comunale, messa in opera della confettata  e del cake table, più smontaggio e recupero materiali: euro 1.400,00 comprensivi di spese viaggio. (sponsorizzato)
  • Lavagna menù: 30,00 €. (sponsorizzato) 

COSTO BEAUTY


QUANTO COSTA LA TORTA NUZIALE


QUANTO COSTA IL RICEVIMENTO NUZIALE

  • Ristorante: 3.915,00 € (27 commensali compresi gli sposi). (offerto dal padre della sposa)
  • Guestbook: 10,80 €.
  • Siae: 176,10 € (prezzo fino a 200 invitati).
  • Fiori: 240,00 (50 rose  di colore panna screziate di rosa, 40 peonie di colore panna e rosa, tanta gypsophila e 2 piante di ortensia).
  • 20 Lanterne volanti: €26,00.
  • Bomboniere: 216,00 (27 penne serigrafate con la scatola) + € 98,80 penna power bank per il testimone dello sposo (il costo invece di quello della testimone della sposa non lo metto perché mi legge) = 318,00 € compreso d’IVA.
  • Confetti: 46,07 (7 scatole) + 16,00 (24 etichette per i contenitori) = 62,07 €. (sconto 5%)
  • 60 Sacchettini per confetti: 11,35 (nastri) + 8,36 (mollettine) + 25,00 (bustine craft) = 44,71€.
  • Musica: 700,00 €. (compresa la trasferta)

COSTI PER LA CERIMONIA DI MATRIMONIO

  • Portafedi: 5,00 €.
  • Municipio: 100,00 + 32,00 euro (marche da bollo) = 132,00 €.
  • Auto sposi: non noleggiata.
  • 2 Fedi comode in oro bianco: 250,00 €.
  • Coriandoli: 0,00 €.
  • Video matrimonio: 0,00 € (ripresa amico e montaggio sposa)

QUANTO COSTA IL FOTOGRAFO DI MATRIMONIO


COSTI EXTRA

  • Given2 gestione lista nozze: 90,00 (3 mesi). (sponsorizzato)
  • Hotel: 668,00 (15 persone x una notte).

E’ tanto? Tieni conto che è stato un matrimonio a tema anni 30 (che impone scelte obbligate, alcune delle quali non si riesce a risparmiare più di tanto), sul mare, in Toscana a giugno, con pernottamento + buffet di benvenuto per tutti gli ospiti (che per l’80% non sono toscani) compresi i fornitori, trasferte (i fornitori arrivano da Pistoia, dall’Emilia Romagna e dal Veneto), abiti sartoriali e abito da sposa in pizzo (no poliestere), menù completo a base di pesce freschissimo e band di 5 elementi!


COSTI POST MATRIMONIO

Ci sono poi i costi delle nostre trasferte e delle telefonate, che non ho incluso perché non l’ho quotate, e che invece in un matrimonio a distanza vanno considerate nel budget plan.


QUANTO E’ COSTATO IL PRIMO MATRIMONIO? NEMMENO € 3000! (Anno 2007 x 50 invitati)

quanto costa un matrimonio low cost

Spendere poco sul matrimonio è stata un’idea intrapresa nel primo matrimonio che sono riuscita a soddisfare con successo e che poi ha ispirato la nascita di questo blog. Pensa, sono riuscita a pagare l’intero matrimonio meno di € 3.000 e questo il dettaglio dei costi:

  • Costo pranzo di matrimonio + siae: offerto dalla testimone dello sposo, la proprietaria del ristorante.
  • Costo servizio fotografico + album degli sposi e 2 piccoli per le rispettive famiglie: 1.200,00 € (regalato dal babbo della sposa).
  • Costo partecipazioni: non le ho fatte ma ho semplicemente telefonato.
  • Costo torta nuziale: 400,00 €.
  • Costo bouquet sposa: 120,00 €.
  • Costo abito sposa + coprispalle: 150,00 €.
  • Costo velo in pizzo di cotone (usato, su ebay): 50,00 €.
  • Costo abito sposo: 500,00 € (un semplice gessato blu da lavoro).
  • Costo scarpe sposa: 10,00 €.
  • Costo fiori comune + centrotavola ristorante: 300,00 €.
  • Costo bomboniere di matrimonio: 125,00.
  • Costo addobbi: segnaposto, palloncini, menù e altre piccole decorazioni per la casa della sposa e le sale. compreso i contenitori in vimini per il riso: 250,00 €.
  • Costo noleggio auto sposi: offerta dal babbo della sposa.
  • Cuscino auto: fatto dalla vicina di casa.
  • Trucco: fatto da me.
  • Costo acconciatura sposa: 80,00 €.
  • Costo bomboniere testimoni + scatola: 20,00 € (su ebay).
  • Mani: fai da me.
  • Costo Dj: 450,00 €.
  • Costo violinista per la sala comunale: 100,00 €.
  • Costo sala comunale + bolli: 100,00 €.
  • Costo orecchini sposa: 10,00 €.
  • Costo cuscino portafedi: 5,00 € (acquistato su ebay).
  • Costo Guestbook: 5,00 € (acquistato a tutto a 1 €).
Costo totale matrimonio low cost: € 2.550,00


WEDDING BUDGET TIPS

Adesso credo che tu abbia le idee più chiare o comunque qualche parametro per cominciare a preventivare quanto vuoi spendere e quali sono le tue priorità (cosa puoi fare da te, tagliare o tenere). In ogni caso ti consiglio di iniziare a valutare i costi del matrimonio insieme a quante persone invitare almeno un anno prima della data stimata. Per farlo può esserti d’aiuto un diario o questo servizio online gratuito, dove appuntare anche la suddivisione delle spese del matrimonio.

I prezzi ti hanno spaventata o il tuo wedding budget è molto più basso? Niente paura! Vieni a leggere:

Rimani sul blog, c'è ancora tanto da leggere su questo tema ;)

Rebecca Riparbelli

About Rebecca Riparbelli

Blogger e sposa toscana amante dei matrimoni e di tutte le forme d'arte. Quella del risparmio l'ho appresa dalla mitica nonna Solidea, classe 1908. Adoro il vintage, perché sono una nostalgica dei bei tempi andati, ovvero quelli dove l'eleganza, la galanteria e l'educazione erano ancora un "must".

5 thoughts on “Quanto costa un matrimonio? Io ho speso meno di € 5000

  1. mia cara ho seguito sempre il tuo percorso ma in effetti non avevi mai rilasciato il costo totale del tuo matrimonio! devo dire che hai risparmiato tantissimo con tutti i tuoi “oculati” accorgimenti! Il mio che è stato un matrimonio pugliese abbastanza classico con 130 invitati….in vecchie lire mi è costato solo il pranzo 20 milioni :-(
    Oggi certamente non lo rifarei cosi’!

    1. I tuoi consigli sono davvero molto apprezzabili però devo dire che se le spese più consistenti le pagano i tuoi genitori o i testimoni è chiaro che il costo dell’intero matrimonio si abbassa notevolmente. Se il pranzo, il fotografo e le partecipazioni del mio matrimonio li avessero pagati i miei parenti io avrei speso più o meno come te per l’intero matrimonio. Io tendenzialmente sono portata a considerare matrimonio low cost quello che ti paghi da sola risparmiando, ma non risparmiando perché te lo pagano altri

      1. Ciao Carla :)
        È chiaro che è così! Io infatti ho preferito farmi regalare il pranzo anziché fare la lista nozze tradizionale facendomi comprare cianfrusaglie inutili
        o l’abito, ad esempio.
        Il ricevimento è infatti la spesa più grossa del matrimonio, su tutto il resto si può riuscire a risparmiare notevolmente e non è complesso da fare.
        C’è anche da dire che non ho fatto come altri che, dato che gli viene regalato il pranzo, va a scegliere una location troppo costosa come una villa;
        invece ho scelto una struttura meno pretenziosa a un ottimo rapporto qualità/prezzo e ho ridotto notevolmente gli invitati… altrimenti era difficile
        per mio padre pagare soli € 65,00 a persona. Tra l’altro l’abito di mio padre, anche se scontato, glielo abbiamo regalato noi 😉
        Indipendentemente da come il “risparmiare” venga interpretato, è importante l’esito finale e cioè spendere meno per il matrimonio, il come non è importante
        a meno che non sia illegale LOL… io la vedo così :)
        Chiaramente questa è la mia personale esperienza, e come tale va presa: mio padre si è offerto volontariamente di pagarcelo (ce lo saremmo potuto pagare noi
        ma lui aveva piacere), ma è anche vero che abbiamo pagato vitto e alloggio per tutti, una spesa che potevamo evitare ma che abbiamo voluto sostenere
        lo stesso, anche per i fornitori. Insomma, ogni matrimonio è a sé, e non si può fare di “ogni erba un fascio” perché idee, situazione familiare e possibilità
        sono diverse e non si possono equiparare.
        È proprio per questo che ho aperto questo blog, su di esso puoi trovare tutti i modi e i consigli per risparmiare (più o meno) sul matrimonio,
        il come è però una scelta personale 😉

      2. P.s: il fotografo l’ho pagato con il duro lavoro; mentre le partecipazioni avrei potuto farmele anche da sola, se non avessi trovato un’azienda interessata che ha preferito pagare in natura la pubblicità: nel post ho infatti ho scritto che al primo matrimonio NON le ho fatte, e le ho sostituite con una bella telefonata. Ma, anche in questo caso, sono tante le possibilità per non rinunciarvi spendendo poco, e le trovi tutte nel blog.
        Grazie per il commento e torna a trovarmi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...