,
Home / fai da te  / Il mio cake topper di matrimonio in pasta di fimo (con DIY)

Il mio cake topper di matrimonio in pasta di fimo (con DIY)

Condividi

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Il mio cake topper di matrimonio è stato realizzato con la tecnica economica della pasta di fimo dalle sapienti mani dell’artigiana Sabrina Vara in collaborazione con Angela Alfuso, che lo ha ideato e disegnato.

Uno dei temi scelti da Angela per sviluppare il design del mio matrimonio è la comunicazione, identificativa non solo del mio lavoro, ma anche della storia d’amore dei futuri sposi, iniziata proprio grazie all’aiuto di una mail/lettera di Stefano, mio marito. Così, sulla base di questo mio racconto, Angela ha ideato come cake topper di matrimonio, due “sposini” non convenzionali rappresentati da due matitine in piedi su di una pergamena. Sabrina Vara ha poi seguito a dovere il suo bozzetto e ha realizzato un cake topper di matrimonio economico ma originale utilizzando la pasta di fimo come materiale per scolpire e dare vita a questa “scultura” che oramai, matrimonio dopo matrimonio, generazione dopo generazione, viene utilizzata per decorare le torte nuziali.

cake topper di matrimonio particolare

Il progetto di Angela

cake topper di matrimonio in pasta di fimo

Il mio cake topper realizzato da Sabrina Vara

Ed eccoci al nostro taglio della torta 🙂

Sabrina è stata poi così gentile da inviarmi il tutorial, in modo da consentire alle spose oculate che mi seguono di capire come poter realizzare un cake topper di matrimonio da sole e come sia facile maneggiare e lavorare la pasta di fimo… anche se alcuni particolari, come la mia pettinatura ad esempio, è meglio lasciarli alle mani esperte de “Lo Scrigno Magico” 😉

TUTORIAL DEL MIO CAKE TOPPER DI MATRIMONIO

Per questo tutorial è stata utilizzata la pasta di fimo acquistata su www.bestclay.it. Per realizzare un cake topper di matrimonio come il mio serviranno i seguenti materiali:

*Fimo Air light si asciuga al contatto con l’aria.

**I panetti di Fimo Effect donano alle creazioni effetti speciali come il trasparente, luminescente, perlato, glitterato, metallico. Sono tranquillamente mescolabili con il fimo soft e classic, hanno lo stesso costo, stesso formato e stesso tempo di cottura.

***I panetti di tipo Fimo Soft rispetto al classic, risultano più malleabili e morbidi al tatto.

Adesso ti lascio al tutorial del cake topper di matrimonio 😉

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Sabrina:

“Se decidi di usare il fimo, sui panetti è scritta sia la temperatura che i minuti di cottura… comunque di solito io lo cuocio a 110 gradi x 10 minuti.”

Se ti è piaciuto questo video non dimenticare di commentarlo, mettere mi piace, condividerlo e anche incorporarlo sul tuo blog 😉 Il link diretto del video (sul mio canale youtube) è questo. Vuoi sapere anche quanto è costato il mio cake topper in pasta di fimo? Allora vai a → Quanto costa un matrimonio economico. Oppure vieni a vedere la mia, anzi,

le mie torte nuziali →


CREDITI

Foto: ImmaginArte

Condividi
LASCIA UN COMMENTO SOTTO
Mi fa molto piacere ricevere un tuo commento sotto, ricorda però che ogni messaggio viene moderato e reso visibile solo nel pieno rispetto delle modalità di comportamento scritte qui.
POST TAGS:

sposiamocirisparmiando.com@gmail.com

Autrice del blog, wedding blogger e sposa toscana amante dei matrimoni e di tutte le forme d'arte. Quella del risparmio l'ho appresa dalla mitica nonna Solidea, classe 1908. Ed è per questo che adoro il vintage, perché sono una nostalgica dei "bei tempi andati". Quei tempi cioè dove l'eleganza, la galanteria, la cultura e i valori veri come la sostenibilità e la condivisione erano ancora un "must".

Lascia un feedback
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Questo sito utilizza i cookie per il suo corretto funzionamento. Il sito consente anche l'invio di cookie di "terze parti",
per maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy. Da questa pagina è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie di terze parti.
Esprimi il consenso all'utilizzo dei cookie cliccando sul bottone 'Acconsento'.

Leggi articolo precedente:
La mia scatola portafedi di legno (Tutorial)

Ho scelto una scatola portafedi di legno per il mio matrimonio sul mare... non volevo il solito e oramai stravisto...

Chiudi