Home / Rebecca & Stefano  / Wedding web series italiana ‘Mi sposo con Stefano’

Wedding web series italiana ‘Mi sposo con Stefano’

Condividi

La prima wedding web series italiana: un diario 2.0 sull’organizzazione oculata del mio matrimonio vintage e marittimo in Toscana.

wedding web series

La wedding web series italiana #misposoconstefano è un’idea (pazza) nata dalla voglia di condividere ogni passo che porterà alla coronazione di una storia d’amore. #misposoconstefano è quindi un diario di viaggio, dove ti racconto tutto sull’organizzazione delle mie nozze: dalla realizzazione del mio abito personalizzato, alla scelta della locazione, del menu ecc.

Dato che sono al secondo matrimonio, conosco benissimo l’impegno che richiede organizzare un evento di questo tipo, soprattutto se le finanze sono piuttosto controllate, perché, come non esiste un manuale d’istruzioni per diventare genitori, ti garantisco che non c’è manuale che tenga – anche di Enzo Miccio – che ti prepari a questo giorno così importante! #misposoconstefano vuole quindi essere un modo per esorcizzare l’ansia e aiutare tutte quelle coppie di futuri sposi che non sanno cosa li aspetta; un modo per avere le idee (spero) più chiare e una sorta di guida su come si organizza un matrimonio fai da te, con un’attenzione particolare al portafogli.

Chiaramente le riprese sono fatte da me amatorialmente e dato che non dispongo di un’attrezzatura professionale, non sempre la qualità video e audio sarà il massimo… ma vediamole!

Nella prima puntata della wedding web series #misposoconstefano ecco che conosco da vicino la titolare del sito partecipazionipermatrimonio.com, colei a cui ho affidato la realizzazione degli inviti di nozze. In questo primo video della prima wedding web series italiana, ci racconta chi è, come è nata l’idea di un sito italiano di partecipazioni personalizzate e creative, il suo matrimonio fucsia e verde e, in particolare, le sue personali partecipazioni di matrimonio non convenzionali.

Nella seconda puntata, Cristina mi spiega invece come è nata la grafica del mio invito di matrimonio. Purtroppo la qualità video non è il massimo e qualche progetto non si vede bene, ma mi interessava far capire che Cristina, pur gestendo un servizio online, non perde il contatto umano con gli sposi, che collaborano attivamente alla riuscita del loro progetto grafico.

Nella terza e quarta puntata (prima e seconda parte) conosco invece Angela Alfuso, la stilista che disegnerà il mio abito da sposa!

Finalmente, nella quinta puntata, scopro le prime bozze dell’abito e del mio wedding design! Siamo alla quinta puntata della mia wedding web series: incontro per la seconda volta la mia stilista che mi spiega qualcosa in più sulle stoffe. Oltre questo, sul finale vediamo in anteprima le mie scarpe low cost.

Torno a sognare l’abito da sposa nella sesta puntata… mentre aspetto che Angela completi il progetto. Intanto ho voluto toccare con mano il suo lavoro e provare alcune delle sue creazioni insieme agli accessori di Donange Bijoux, che creerà per me i gioielli fatti a mano in pendant con quello che sarà il mio abito da sposa.

Nel video n.7 te li mostro e ti presento queste due artiste.

Nella settima, iniziano finalmente i preparativi del mio matrimonio! Il primo sopralluogo a San Vincenzo, alla sala per il rito civile e al probabile (e papabile) ristorante sul mare, che io e lo sposo oculato abbiamo individuato… Tanti ricordi mi legano a questi luoghi! Lo so, nelle prime puntate avevi sentito parlare di un matrimonio a Cesenatico su di una barca prestata da un amico, ma purtroppo l’idea in Italia è improponibile, ci siamo quindi visti costretti a rivedere il nostro desiderio iniziale (approfondisci qui).

Ugualmente decisi a sposarsi con il mare come scenografia, di comune accordo abbiamo “ripiegato” in un luogo caro a entrambi, ma soprattutto a me, dato che sono cresciuta qui, e dove abitano molte delle persone a me care, come ad esempio mio padre.

Nell’ottava puntata conosco un altro fornitore: la Sartoria San Lazzaro, che realizzerà l’abito dello sposo.
L’occasione ci è particolarmente gradita poiché, quello stesso giorno, abbiamo portato con noi un nostro amico a scegliere il suo vestito da sposo. Quello di Stefano sarà realizzato su misura sartorialmente, mentre il nostro amico, per risparmiare, ha scelto un bellissimo vestito blu di Enrico Coveri che la sartoria ha poi riadattato sulle sue misure.

Ho comprato il portafedi!

Il photo booth per il matrimonio adesso si fa su 4 ruote grazie al servizio di Federica Tavella! In questa puntata l’ho testato per capire come funziona e valutare se integrarlo nel mio matrimonio. Un’idea divertente e originale per intrattenere gli invitati al ricevimento, come alternativa o di supporto al servizio fotografico nuziale.

Dopo vari ragionamenti, credo che il photo booth su 4 ruote sia fuori tema (il mio matrimonio sarà ispirato agli anni ’30), sarà meglio che chiami Federica… ma prima riepilogone 🙂

Se vuoi sapere come andrà a finire, iscriviti al mio canale youtube

e vieni a vedere tutti i video della wedding web series #misposoconstefano

Vai qui

Condividi
LASCIA UN COMMENTO SOTTO
Mi fa molto piacere ricevere un tuo commento sotto, ricorda però che ogni messaggio viene moderato e reso visibile solo nel pieno rispetto delle modalità di comportamento scritte qui. E se hai trovato questo contenuto utile non dimenticare di votarlo con 5 stelle, grazie!

sposiamocirisparmiando.com@gmail.com

Con i miei consigli, dal 2013 aiuto spose oculate a ideare nozze realistiche salvaguardando budget e ambiente. Tutto quello che so l'ho appreso dall'esperienza diretta e dal sapere acquisito in più di 10 anni di confronto e dialogo con spose e fornitori specializzati.

Lascia un feedback
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO