,
Home / Europa dell'est  / Zagabria: cose da vedere in 2 giorni

Zagabria: cose da vedere in 2 giorni

Condividi

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Zagabria: cose da vedere in 2 giorni? Questi i punti d’interesse che si possono visitare nella Capitale della Croazia.

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Partiti da Budapest la mattina del 17 Agosto arriviamo a Zagabria, la Capitale della Croazia, intorno all’ora di pranzo. Questa volta però non abbiamo usufruito di uno degli hotels del gruppo Accor, semplicemente perché qui non ci sono. Così abbiamo deciso di pernottare due notti al Palace Hotel Zagabria, ovviamente prenotando tramite Booking 😉 

RECENSIONE PALACE HOTEL ZAGABRIA

L’hotel (punteggio 8,8) ci era piaciuto per lo stile Art Deco (e tu sai quanto io adori questo periodo: è stato il tema del mio matrimonio!) e perché in un’ottima posizione: centralissimo, in una zona con dei bei parchi e bei palazzi, e con davanti anche la fermata del tram.

zagabria_3_optPalace Hotel Zagabria

Se ci fermiamo all’esterno e alla hall, l’hotel è bellissimo, molto elegante. I problemi arrivano quando arriviamo in camera, e non mi riferisco all’arredamento. Ti faccio una lista:

  • l’aria condizionata è a “palla”, perché non si riesce a regolare a una temperatura accettabile.
  • Camera umida.
  • Asciugacapelli che si ferma dopo 2 minuti: devi aspettare altri 2 minuti perché riparta di nuovo… capisci che se hai i capelli lunghi come me, ci metti tutta la giornata ad asciugarli.
  • Macchie dappertutto, soprattutto sulla moquette.
  • Bagni e stanze un po’ datati.

Capisci adesso perché scelgo gli Hotel Accord e cosa significa quando parlo di standard elevati?

ZAGABRIA: DOVE DORMIRE

Già che ci siamo, se stai leggendo questo post perché stai organizzando un viaggio a Zagabria, ti giro qualche offerta direttamente da Booking:


Booking.com

ZAGABRIA: COSE DA VEDERE IL GIORNO 1

Comunque, hotel a parte, essendo già nel centro della città, anche a Zagabria cambiamo i piani e, nel pomeriggio, visitiamo per prima la città bassa.

1. La città bassa

La città bassa è ricca di musei, come il Museo Mimara e la Galleria Strossmayer degli Antichi Maestri.
zagabria_1_opt

Iniziamo l’esplorazione percorrendo la lunghissima via Ilica, la più estesa della città. Ricca di negozi, ristoranti e pub, la via Ilica è un ottimo punto di inizio per scoprire questa parte di Zagabria.

via Ilica Zagabria via Ilica Zagabria

In poco tempo arriviamo a Piazza Preradovića, dove si svolge il mercato dei fiori e si esibiscono artisti di strada.

Piazza Preradovića Zagabria Piazza Preradovića Zagabria Piazza Preradovića ZagabriaZagabria

Per concludere la giornata, visitiamo il delizioso giardino botanico di Zagabria; dove si possono ammirare oltre 10 mila specie di piante diverse. Se come me adori le piante e la natura, devi inserirlo tra le cose da vedere a Zagabria!

giardino botanico di Zagabria giardino botanico di Zagabria giardino botanico di Zagabria giardino botanico di Zagabria

Dopo il giardino botanico, ci dirigiamo al Dražen Petrović Basketball Hall, con museo annesso. Stefano è infatti appassionato di basket e perciò la visita a questo luogo era doverosa per noi. Insomma, tra le cose da vedere a Zagabria

Dražen Petrović Basketball Hall Zagabria Dražen Petrović è stato infatti uno dei migliori cestisti europei di tutti i tempi e tra i primi a imporsi in NBA. Morto prematuramente, all’apice della sua carriera a causa di un incidente stradale, oggi Dražen Petrović è considerato dai croati una sorta di “eroe nazionale”. Per capirci, come Totti per i romani. Ed ecco spiegato il perché di questo monumento. zagabria_5_opt

Davanti al Dražen Petrović Basketball Hall, nella via Savska 18, a Zagabria, si trova il Museo della Scienza e della Tecnica Nikola Tesla, che presenta numerosi aeromobili storici, automobili , macchinari e attrezzature.

museo Nikola Tesla di Zagabriamuseo Nikola Tesla di Zagabriamuseo Nikola Tesla di Zagabriamuseo Nikola Tesla di Zagabriamuseo Nikola Tesla di Zagabriamuseo Nikola Tesla di Zagabriamuseo Nikola Tesla di Zagabriamodellino museo Nikola Tesla di Zagabria

Qui si trova una sala dedicata allo scienziato e alle sue sperimentazioni, con l’impressionante foto di Tesla durante una di quelle sulla trasmissione elettrica di energia senza fili.
museo Nikola Tesla di ZagabriaE infine, dopo il museo, percorriamo anche la 
Tkalčićeva: una strada pedonale molto caratteristica perché piena di ristoranti, pub, caffè e locali dove ceniamo.

Dove mangiare a Zagabria →

Poco lontano, la Cattedrale di Zagabria, che però visiteremo domani, insieme alla Città Alta.

Tkalčićeva ZagabriaTkalčićeva Zagabria

ZAGABRIA: COSE DA VEDERE IL SECONDO GIORNO

2. La città alta (o città vecchia)

Anche oggi, ripercorriamo il centro per raggiungere velocemente la Cattedrale di Zagabria,

la Cattedrale di Zagabria la Cattedrale di Zagabria la Cattedrale di Zagabria la Cattedrale di Zagabria

e la Chiesa di San Marco, con la sua particolare struttura in tegole colorate del tetto,

la Chiesa di San Marco di Zagabria

dove sono riprodotti gli stemmi medievali di Croazia, Dalmazia e Slavonia.la Chiesa di San Marco di ZagabriaCi perdiamo così tra le vie della Città Alta, godendo di un panorama su tutta Zagabria bassa.città alta di Zagabria città alta di Zagabria

Concludiamo l’escursione ritornando nella Tkalčićeva, per fare shopping e goderci un aperitivo aspettando l’ora di cena.

Dove mangiare a Zagabria →

Siamo rimasti positivamente colpiti da questa meta: una città piacevole dove trascorrere un week-end romantico o una luna di miele economica. Ha tanto da offrire: cultura, natura e anche tanti eleganti negozi e locali a prezzi non troppo costosi; oltre ad essere una città pulita, servita bene dai mezzi pubblici e sicura. La mattina seguente, partiamo per Lubiana, l’ultima fermata del nostro viaggio in 6 Capitali dell’Est Europa.

1 giorno a Lubiana →



Booking.com

 

 

Condividi
LASCIA UN COMMENTO SOTTO
Mi fa molto piacere ricevere un tuo commento sotto, ricorda però che ogni messaggio viene moderato e reso visibile solo nel pieno rispetto delle modalità di comportamento scritte qui.
POST TAGS:

sposiamocirisparmiando.com@gmail.com

Autrice del blog, wedding blogger e sposa toscana amante dei matrimoni e di tutte le forme d'arte. Quella del risparmio l'ho appresa dalla mitica nonna Solidea, classe 1908. Ed è per questo che adoro il vintage, perché sono una nostalgica dei "bei tempi andati". Quei tempi cioè dove l'eleganza, la galanteria, la cultura e i valori veri come la sostenibilità e la condivisione erano ancora un "must".

Lascia un feedback
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Questo sito utilizza i cookie per il suo corretto funzionamento. Il sito consente anche l'invio di cookie di "terze parti",
per maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy. Da questa pagina è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie di terze parti.
Esprimi il consenso all'utilizzo dei cookie cliccando sul bottone 'Acconsento'.

Leggi articolo precedente:
Dove mangiare a Budapest e dove no

Dove mangiare a Budapest e dove no? Questi i locali che ho avuto modo di provare: Budapest è una città molto...

Chiudi