,
Home / musica  / Prezzi musica matrimonio: SIAE e suggerimenti per risparmiare

Prezzi musica matrimonio: SIAE e suggerimenti per risparmiare

Condividi

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

La musica ad un matrimonio è un elemento importante, ma a volte scegliere quella giusta è davvero difficile, specialmente se si vuole risparmiare: ecco come fare.

Come sarà la festa? Si divertiranno gli invitati? Domande assillanti nella testa di chi si appresta ad organizzare il ricevimento. Per la perfetta riuscita di una festa non si può prescindere dalla buona musica.

Il party non parte senza una colonna sonora degna dell’occasione e quindi, nella preparazione di un matrimonio, non è possibile lasciare la scelta della musica al caso: la funzione random o shuffle del vostro lettore mp3 non è la soluzione più consigliata in caso di ricevimento di nozze… allora proviamo ad analizzare alcune possibilità e per semplicità le dividiamo in due macro categorie:  “costo quasi zero” e “magari un giorno me lo potrò permettere…”

PREZZI MUSICA MATRIMONIO: COME RISPARMIARE

La tecnologia, infatti, oggi consente, anche con poche risorse e con mezzi di fortuna, di ottenere risultati decisamente interessanti, basta avere un po’ di passione musicale, molta pazienza e un computer. Eccoti una lista di soluzioni economiche per la musica del matrimonio che ti aiuteranno a scegliere quella più adatta allo stile delle tue nozze e soprattutto alle tue tasche:

1. dj con il karaoke

dj musica matrimonioQuella del dj con il karaoke è una soluzione molto gettonata dagli sposi (se piace) anche perché è quella che costa meno. Anche perché rappresenta un buon compromesso tra le varie sensibilità ed età dei vostri invitati. Artisti singoli o in coppia, il classico duo per intenderci, garantiscono intrattenimento e coinvolgimento degli invitati, soprattutto se c’è anche il karaoke (finiti i secondi, infatti, avranno tutti un po’ voglia di cantare..)

2. chiedi all’amico

musica matrimonio fatta da amici

Una buon compromesso potrebbe essere quello di affidarsi ad un amico per la scelta della musica, molti lo fanno. Si sceglie una persona di cui ci si fida e di cui, ovviamente, si conoscono i gusti musicali, e poi si incrociano le dita… ma non troppo. Il consiglio è quello di non dimenticarsi della musica fino al giorno delle nozze, si rischiano brutte sorprese: potreste trovarvi a ballare il waka waka di Shakira, prima, e Du Hast dei Rammstein subito dopo… ai più sensibili degli invitati potrebbe prendere un coccolone!
Il consiglio è di seguire la genesi passo passo, con qualche briefing periodico, una piccola fatica, anche se nulla in confronto allo stress che rimarrà tutto sulle spalle dell’amica o dell’amico di turno. Questa, in termini low cost, risulta essere la scelta migliore: zero stress emotivo e ridotto impatto economico sulle tue finanze.

3. Soundreef, e risparmi sui costi della siae

musica matrimonio online prezziPotrete risparmiare il 50% sui diritti SIAE per il vostro matrimonio utilizzando Soundreef.  Soundreef Ltd autorizza le imprese ad utilizzare e diffondere musica in esercizi commerciali ed eventi live, e raccoglie e distribuisce compensi per conto di autori, editori, etichette discografiche e artisti. Soundreef è un Ente di Gestione Indipendente (Independent Management Entity (IME) secondo la Direttiva EU 2014/26/EU) riconosciuta dall’ “Intellectual Property Office” del Regno Unito che offre servizi alternativi a quelli delle tradizionali società di gestione collettiva dei diritti d’autore come SGAE, GEMA, SIAE e SACEM.

Gli organizzatori di eventi (in questo caso gli sposi) possono iscriversi direttamente a Soundreef e trovare gli artisti adatti ai propri live filtrando per nome, genere o città e visualizzare le pagine social degli artisti. Il permesso si genera in maniera semplice e immediata online. Durante i live Soundreef, gli artisti eseguono esclusivamente il proprio repertorio e non è consentito suonare cover.

Compilare il borderò digitale di Soundreef è molto semplice: la band, prima di procedere con il concerto (il giorno prima o quando preferisce), va sul suo account, seleziona i brani che ha registrato in precedenza (e quindi non li deve scrivere ogni volta ex-novo) e segnala che sta andando a suonare in un certo posto e in un certo giorno. A quel punto il sistema genera automaticamente un borderò digitale e una licenza che viene inviata automaticamente via mail all’organizzatore del concerto. L’organizzatore non deve fare assolutamente più nulla. L’organizzatore riceve il borderò già compilato, la licenza pre-compilata e fine. Il giorno dopo si collega a Soundreef, paga con carta di credito, paypal o bonifico e basta. Non deve andare in nessun ufficio, non deve compilare niente.

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

4. Musici di strada o studenti del conservatorio

musicista di stradaÈ la soluzione che ho adottato io. Mi sono recata a Bologna (ci sono spesso, in Centro, studenti del conservatorio che suonano per strada) e ho scritturato la band che mi piaceva; così ho potuto avere un gruppo che suonava live a un prezzo decisamente più basso rispetto a quelli più “navigati” o che puoi reperire su portali o tramite agenzie. Oltre agli studenti, ti consiglio anche i musicisti di strada indipendenti: se trovi quello che ti piace, il gioco è fatto. Dove trovarli? Al Buckers Festival a Ferrara, ad esempio.

Parliamo adesso di uno dei principali imprevisti che puntualmente si presentano a quanti stanno per sposarsi: il costo della Società Italiana degli Autori ed Editori, meglio nota come SIAE.

DIRITTI SIAE PER LA MUSICA DI MATRIMONIO

Ti starai chiedendo per quale motivo la SIAE potrebbe presentarsi con un conto a vostro nome? La risposta è semplice: ogniqualvolta si usufruisce in pubblico di opere letterarie, cinematografiche… e, più facilmente nel tuo caso, musicali, registrate dall’autore, è necessario pagare il compenso che sarà poi elargito al legittimo proprietario.

Nel caso in cui la musica non fosse dal vivo ma registrata, oltre al compenso per Diritto d’Autore è dovuto anche un compenso per i cosiddetti diritti connessi, spettanti ai produttori dei supporti fonografici ed agli artisti interpreti o esecutori dei brani. Per musica registrata viene intesa sia la diffusione tramite cd, dvd etc. sia quella diffusa mediante l’attività di un disc jockey.

CHI PAGA LA SIAE?

Gli sposi, in quanto organizzatori dell’evento. E non importa che a suonare sia Bruce Springsteen, il vostro migliore amico o un lettore Mp3: la legge prevede che in un luogo pubblico si paghino i diritti d’autore.

COME OTTENERE IL PERMESSO DALLA SIAE

Prima, per ottenere il permesso siae per la musica del matrimonio, bisognava recarsi nell’ufficio SIAE competente, ovvero il più vicino al luogo dove si svolge il ricevimento, mentre adesso lo si può fare anche online. Dopo aver mostrato il documento di identità che attesti che sei maggiorenne, ti consegneranno: il permesso, previa cauzione, una serie di istruzioni utili per non incorrere in errori e il borderò (il modulo per la dichiarazione del programma musicale da far compilare al musicista e poi da riconsegnare). Una volta riconsegnato il borderò SIAE entro la settimana successiva al giorno del ricevimento, ti verrà riconsegnata la cauzione.

PREZZI SIAE

Chiariamo subito un punto essenziale: la SIAE viene pagata non in base alla professionalità del musicista, bensì a due fattori fondamentali:

  • il tipo di evento
  • numero degli ospiti.

PDF Prezzi SIAE 2018

 

MUSICA MATRIMONIO: ULTIMI SUGGERIMENTI IMPORTANTI

  • 1) Innanzitutto accertatevi che il musicista (o tutti i musicisti) che avete ingaggiato sia iscritto all’ENPALS (l’Ente Nazionale di Previdenza e di Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo) e che goda dell’agibilità. Coinvolgete il locale in cui il musicista si esibirà: nel caso in cui qualcosa non sia a posto, la responsabilità per legge cade sull’organizzatore e sul locale stesso, che tutto sia in regola è dunque anche suo interesse.
  • 2) Accertatevi che il musicista abbia compilato correttamente il borderò e consegnatelo in tempo. Ovviamente: se avete dubbi di qualsiasi natura non esitate a contattare l’ufficio preposto della SIAE, dove vi sapranno fornire le informazioni più attendibili.

 

Condividi
LASCIA UN COMMENTO
Mi fa molto piacere ricevere un tuo commento sotto, ricorda però che ogni messaggio viene moderato e reso visibile solo nel pieno rispetto delle modalità di comportamento scritte qui.

sposiamocirisparmiando.com@gmail.com

Wedding blogger e sposa toscana amante dei matrimoni e di tutte le forme d'arte. Quella del risparmio l'ho appresa dalla mitica nonna Solidea, classe 1908. Ed è per questo che adoro il vintage, perché sono una nostalgica dei "bei tempi andati". Quei tempi cioè dove l'eleganza, la galanteria, la cultura e i valori veri come la sostenibilità e la condivisione erano ancora un "must".

Lascia un feedback
1 COMMENTA

SCRIVI UN COMMENTO

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.

Questo sito utilizza i cookie per il suo corretto funzionamento. Il sito consente anche l'invio di cookie di "terze parti",
per maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy. Da questa pagina è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie di terze parti.
Esprimi il consenso all'utilizzo dei cookie cliccando sul bottone 'Acconsento'.

Leggi articolo precedente:
4 tips per un matrimonio con figli

State organizzando un matrimonio con figli? Dovete considerare questo aspetto con grande attenzione durante il vostro matrimonio, se volete che...

Chiudi

Questo conentuto è bloccato dal consenso ai cookie. Accetta l'installazione dei cookie per visualizzarlo.